Vivere la Marsica: info, storia, natura, sport, eventi ed enogastronomia della regione storico-geografica della Marsica (Abruzzo)

Arrivare nella Marsica dall’Autostrada significa arrivare in un ambiente davvero unico, con la gente pronta a discutere la propria appartenenza ad un popolo antico, quello dei Marsi, appunto, che ritengono essere stato più antico ed importante di altri, a cominciare dai romani. Come sia, l’atmosfera è davvero diversa dall’Abruzzo inteso: intanto non c’è il mare ma c’è una grande piana, inusuale tra quelle montagne così alte, che fanno da corona alla piana del Fucino, per una "regione” agricola, intensiva, con prodotti d’eccellenza ma anche con riti ed abitudini diversi dagli abitanti delle zone più alte, dai "montanari” o da chi vive in riva al mare. 

Non c’è dubbio alcuno che se vi fosse una cartolina da spedire quella avrebbe l'immagine delle grandi parabole della piana. Silenti, si muovono in maniera impercettibile, rincorrono segnali che arrivano dal cielo, proponendosi, a volte, come una location per un film di fantascienza, circondate come sono da recinzioni, da pattuglie di controllo. E’ invece l’Italia civile che ha scelto questa "regione” per il proprio sviluppo e che le è grata. 

C’è anche una capitale, Avezzano, una brillante cittadina che ha visto passare la storia nelle sue strade insieme ai terremoti, quello del 1916 il più terribile, i cui segni sono ancora presenti qua e là. Come ogni regione che si rispetta c’è anche una capitale morale, Pescasseroli, dove sono i centri di "comando” del grande parco che arriva sino nel Molise. Ma c’è anche Tagliacozzo, che segnò la fine del sogno di Corradino di Svevia e dell’unità d’Italia. Ma scendendo nel mondo d’oggi non si può non ricordare la laboriosità di Capistrello, un piccolo paesino, i cui abitanti è facile trovare nei grandi cantieri edili in tutto il mondo. 

Ma tutti i trentasette comuni della Marsica avrebbero cose da evidenziare. Ma anche le cose da vedere sono tantissime. Due in particolare: la poppa della nave Elettra usata da Guglielmo Marconi per i primi esperimenti ed il museo del brigantaggio e dell'Unità d'Italia che si trova a Sante Marie nel palazzo Colelli, per una storia controversa di un periodo appena susseguente al movimento di unificazione nazionale.


Aree naturali, parchi e riserve

Le faggete vetuste della Marsica, Patrimonio dell'Umanità

Il territorio della Marsica e le sue faggete secolari, simbolo di un ciclo vitale tutelato dall'UNESCO, vanto del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise

Scopri di più →
Aree naturali, parchi e riserve

Le Terre Marsicane e gli orsi – simbolo indiscusso del Parco Nazionale D'Abruzzo, Lazio e Molise

Attore indiscusso del meraviglioso territorio della Marsica ed illustre emblema della fauna appenninica è l'orso marsicano – un'attrazione turistica ma allo stesso tempo un animale da rispettare e tutelare

Scopri di più →
Il territorio

La Marsica, terra d'Abruzzo si, ma con un carattere unico

Una terra magnifica, riconosciuta come Patrimonio UNESCO per le sue immense faggete, quella degli antichi Marsi, una terra di mezzo, con un carattere unico ed a se stante, che si riflette, non solo per natura e storia, nella fierezza del temperamento dei suoi abitanti, nobili custodi di arcaiche tradizioni.

Scopri di più →
Partner

Berardo srl | Agenzia Funebre

Berardo srl
Via Aquila, 21 - 67061 CARSOLI (AQ)
Tel. 346.8299136

Scopri di più →
Eventi e tradizioni

Le tradizioni che accendono la Marsica

In una regione a vocazione agropastorale, le tradizioni si legano fortemente alle rievocazioni religiose, così come ai cicli della natura. Un connubio perfetto, questo, che rende la Marsica un territorio "devoto".

Scopri di più →
Enogastronomia

I Piatti tipici della Marsica

La Marsica è una regione storico-geografica dell'Abruzzo, dove è possibile assaporare alcuni tra i migliori piatti tipici della tradizione enogastronomica locale.

Scopri di più →